SUD

NUMERO OTTO

SUD

#8 di menelique magazine!
Acquista una copia cartacea, sostienici e diventa complice di menelique

Diventa Complice

SUD
Scrivere al neon

Estratti dal cartaceo / 6 min

Scrivere al neon

Episodio online di SUD, menelique magazine #8

Leggi
EDITORIALE #8, SUD

Estratti dal cartaceo / 6 min

EDITORIALE #8, SUD

‹Sud›, menelique magazine #8, autunno/inverno 2022. Il numero di menelique sui Sud, d'Italia e del mondo.

Leggi
Numero OTTO

Tutti i numeri in pdf
+
#8 cartaceo
senza spese di spedizione!

€15

Diventa complice

Complice #8 #9

Tutti i numeri in pdf
+
#8 e #9 cartacei
senza spese di spedizione!

€30

Diventa complice

Mandante #8 #9

Tutti i numeri in pdf
+ #8 #9 cartacei
+ due sorprese
senza spese di spedizione!

€40

Diventa mandante

Articoli Popolari

Femminismo anticarcerario. Amicizia, stupro, comunità.

Cosa succede quando a essere accusato di stupro è un amico? E cosa succede quando una comunità politica decide di rifiutare l'intervento poliziesco e del sistema di giustizia patriarcale e di prendersi in carico un percorso di riparazione con la sopravvivente? Questa è una testimonianza dall'interno dei movimenti sociali di una metropoli europea, basato sulla pratica di un femminismo anticarcerario e sul ricorso alla giustizia trasformativa.

Di statue, performance moltitudinaria e memoria collettiva

Come fare i conti con la memoria collettiva del passato? Dopo i casi delle statue di Colston e Churchill, colpite dal movimento Black Lives Matter, l'Italia torna a interrogarsi sulla propria storia coloniale. E sulla figura di Indro Montanelli.

Tolo Tolo: Checco Zalone e il manuale del razzista ingenuo.

Tolo tolo, il film di Checco Zalone, non è un film di sinistra. Continua a normalizzare stereotipi razzisti.

NO ROOM FOR ROMA FEMINISM IN WHITE FEMINISM

Secondo dei quattro articoli "Quattro onde alle spalle del femminismo bianco" del numero zero di menelique magazine. La voce di una donna romanì ci racconta perché il femminismo bianco non è ancora un movimento antirazzista

Io sono sardo e tu? Costruire un’identità per privatizzare un territorio

Così come il razzismo nacque in Europa per giustificare il dominio coloniale europeo, così il mito identitario sardo si formò per certificare la necessità della sottomissione e della privatizzazione dell’isola. Il terzo dei quattro pezzi sui miti dell'identità sarda e i suoi usi politici dal numero zero di menelique

Editoriale #2: la città muta.

Turismo predatorio, archittetura ostile, gentrificazione, africapitalismo, municipalismo nero, sfratti, mercificazione del patrimonio culturale. Trasformiamo le città!